Bloggin Day: liberate Rossella Urru

rossella urru, urru, rossella, liberazione, bloggin day,Sono passati poco più di 4 mesi dal rapimento della giovane cooperante del Cisp Rossella Urru, entre lavorava nei campi profughi di Rabouni, in Algeria, e dei due colleghi spagnoli, Ainhoa Fernandez de Rincan ed Enric Gonyalons. Da metà febbraio la rete si sta mobilitando per la sua liberazione, per non fare calare l’attenzione sulla vicenda e per esprimere solidarietà alla famiglia Urru.
Il 29 febbraio è stato organizzato un Blogging Day: un’occasione per ricordare e unirsi intorno alla sua figura, raccontare il suo lavoro da cooperante e l’area controversa in cui operava.

Chi è Rossella Urru

Rossella lavora da ormai un paio d’anni a sud-ovest di Tindouf, in Algeria, nel ruolo di coordinatrice dei progetti CISP nei campi dei rifugiati saharawi. Laureata in Cooperazione Internazionale nel polo ravennate dell’Università di Bologna con una tesi sul popolo saharawi, Rossella ha un passato di cooperante anche nel Servizio di Cooperazione Decentrata del Comune di Ravenna, territorio dove “si è spesa moltissimo per organizzare iniziative pubbliche e di sensibilizzazione sui temi della cooperazione internazionale e dei diritti umani, in collaborazione con diverse associazioni regionali e ravennati”. 

Bloggin Day: liberate Rossella Urruultima modifica: 2012-02-29T12:43:52+00:00da admin
Reposta per primo quest’articolo